DA UN’IDEA AD UN PROGETTO

 

 

Tum…Tum… Tum… ci avete mai fatto caso? Palleggiare è forse la cosa che più assomiglia al battito di un cuore. La frequenza della palla sul parquet si alza e si abbassa esattamente come il ritmo cardiaco quando il coach sottopone la sua squadra ad una terrificante serie di affondi. Un cuore sano è capace di grandi sforzi e di grandi progetti, quegli stessi progetti che animano i sogni di tutti coloro che vivono le proprie passioni. Nelle parole e nel lavoro di Monica Stazzonelli ed Enrico Villa la passione per la palla a spicchi è forte e il progetto che ne scaturisce ha un nome preciso: Ororosa.

Ne sono parte integrante:

  • ALTO SEBINO PALLACANESTRO DI COSTA VOLPINO
  • ASD BASKET ALMENNO SAN BARTOLOMEO
  • CASIGASA BASKET DI PARRE
  • ASF DON COLLEONI DI TRESCORE
  • EXCELSIOR DI BERGAMO
  • GSD EDELWEISS BASKET DI ALBINO

Ororosa, oggi, non è solo un progetto, è quel pezzo di puzzle che completa la realtà cestistica della bergamasca.

Una realtà che trovava nel basket femminile una grossa voragine, ora colmata da quella passione che anima un palleggio. “Oggi, se una ragazza vuole continuare a giocare a pallacanestro ha la reale possibilità di poterlo fare grazie al nostro progetto”; coach Monica, che ricopre anche il ruolo di Responsabile Tecnico, fa subito canestro chiarendo qual è l’obiettivo di Ororosa: “dare continuità alla voglia di palla a spicchi che le ragazze hanno dopo aver compiuto la loro esperienza nei settori giovanili che animano le palestre di Bergamo e provincia”.

Per far questo, spiega Enrico, Responsabile Organizzativo, “vogliamo creare vari livelli a seconda della tipologia, del talento e della qualità della ragazza: questo porta ad un percorso di crescita che, indipendentemente dal punto di arrivo, ha per scopo l’allargamento del bacino di giocatrici per creare un sempre maggior numero di squadre. Noi vogliamo far giocare tutti”.

“A tale scopo”, prosegue Enrico, “ abbiamo avviato una serie di collaborazioni con diverse società di Bergamo e Provincia. Ne cito alcune: Boccaleone Basket, Divertibasket di Azzano, Polispostiva La Torre di torre Boldone, Adro Basket di Brescia, Lussana Basket di Bergamo”

Tum, tum, tum… il palleggio si fa’ più intenso quando si esprimono gli obiettivi: “Noi vogliamo alzare il nostro livello. Il nostro processo di crescita passa inevitabilmente dall’incremento della qualità tecnica delle nostre giocatrici. Tra le nostre prime squadre di riferimento, naturale sbocco per le atlete che escono da Ororosa, Fassi Edelweiss Albino che milita in A2 e Trescore che quest’anno ha conquistato la serie B.

Risulta quindi evidente la necessità di avere più squadre giovanili che si confrontano in campionati di livello nazionale: palestre, risorse, finanziarie e tecniche, e un’evoluzione filosofica del progetto che punti sempre più in alto”. Il profilo professionale di Monica è la risposta che Ororosa ha dato a fronte di questo obiettivo. Un traguardo che si raggiungerà attraverso un’etica societaria che è ben illustrata da Enrico: “L’atteggiamento e il modo in cui ci si propone è fondamentale tanto per le giocatrici quanto per noi che componiamo lo staff tecnico e dirigenziale. Ecco perché la scelta di allenatori e dirigenti ricade su profili di persone conosciute e che ci permettono di proseguire nel nostro processo di crescita. Noi vogliamo che Ororosa diventi un modello per l’etica trasmessa: il rispetto che vogliamo guadagnarci sul campo rispecchia i valori sul parquet, quelli che esprimiamo sulle tribune delle palestre e quelli che trasmettiamo noi dirigenti in primis come società”.

È da queste parole che si intende perfettamente la vera natura del progetto Ororosa. Prima che essere una società, Ororosa è una squadra: ogni componente, dirigenti, allenatori, staff tecnici, ragazze e genitori vanno a comporre un ideale quintetto nel quale ogni soggetto è importante e determinante nel suo ruolo. Una squadra le cui ambizioni partono da Bergamo e provincia, e che collabora con le altre realtà che animano i parquet del territorio, per cercare di crescere sempre di più.

Tum… tum.. tum… ci avete mai fatto caso? Palleggiare è forse la cosa che più assomiglia al battito di un cuore. Il cuore di Ororosa batte forte di passione. Una passione, quella per il basket femminile, che vuole materializzarsi attraverso un progetto che mira alla qualità in tutte le sue diverse sfumature.

Non resta altro che…….. puntare dritti a canestro!!!!!

 

***

Un ringraziamento particolare va a  Leonardo Zeduri  per il tempo che ci ha dedicato nel raccogliere l’intervista e  per il bel “pezzo” che ha scritto.

Grazie Leo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

***

 

 

 

JOIN THE GAME

img-20170226-wa0000

 

Nel bel palazzetto di Almenno San Bartolomeo si è svolto domenica 26 febbraio l’annuale Join The Game riservato alle categorie femminili under 13 e 14 al quale Ororosa era presente con una folta rappresentanza delle società aderenti al Progetto.

E’ stata una mattinata appassionante per le atlete scese in campo, sostenute da un numeroso pubblico, presente sugli spalti, sempre pronto a dispensare applausi alle mini protagoniste.
Un doveroso ringraziamento a chi si è prestato all’organizzazione e alla gestione dell’evento.

Complimenti a tutte!!!

 

Per vedere le immagini clicca qui: Continua a leggere “JOIN THE GAME”

CONCENTRAMENTO 2003-2004

io-cero

 

Si è svolto nel pomeriggio di lunedì 13 febbraio il primo raduno riservato alle annate 2003/4 con la presenza di 25 ragazze provenienti dalle società appartenenti al Progetto Ororosa alle quali si sono aggiunte quattro atlete, due della Seriana Basket e due del Basket Martinengo. Un ringraziamento particolare alle società che hanno aderito all’iniziativa; confidiamo che nelle prossime occasioni altre realtà seguano il loro esempio.

L’allenamento è stato condotto a pieno ritmo da un trascinante Giuliano Stibiel (coach del Fassi Albino disputante il campionato di A2), bravo a coinvolgere tutte le presenti durante i 90 minuti e coadiuvato da Rosy, Cele e Marco.  Monica Stazzonelli (Responsabile Tecnico del Progetto Ororosa), che ha seguito tutta la sessione di allenamento, ha espresso la propria soddisfazione nel vedere l’impegno e il pieno coinvolgimento di tutte le ragazze presenti. “E’ stata questa una grande occasione per far incontrare le ragazze senza distinzione di maglia e con un unico obiettivo: giocare a basket”.

Nel corso della stagione ci saranno altre occasioni d’incontro anche per le altre ragazze che non hanno potuto partecipare a questa prima uscita, così da dar modo a Stazzonelli e Stibiel di avere un panorama completo delle varie atlete appartenenti a questa fascia d’età.

 

Ci rivediamo in palestra!

 

Per vedere le immagini clicca qui: Continua a leggere “CONCENTRAMENTO 2003-2004”

RADUNO OROROSA: UNA OCCASIONE PER CONOSCERSI

Presentazione standard di PowerPoint

 

Lunedi 13 febbraio dalle ore 17.00 alle ore 18.30 presso il Palazzetto di Trescore si svolgerà il primo raduno Ororosa dedicato alle atlete nate negli anni 2003/4.  Saranno coinvolte in primis tutte le ragazze selezionate dai propri allenatori delle società di appartenenza già coinvolte nel Progetto Ororosa, a cui potranno aggiungersi le tesserate attualmente coinvolte in contesti esclusivamente maschili.  Il tutto SENZA vincoli di sorta, semplicemente per il desiderio di confrontarsi con una realtà tutta al femminile dove magari, in un prossimo futuro, potrebbero trovare spazio.

Per tanto invitiamo tutte le società bergamasche che avessero piacere/interesse a partecipare a questo evento ad informare le proprie atlete.

L’allenamento verrà gestito da Giuliano Stibiel, allenatore della Fassi Edelweiss Albino di serie A2 con la collaborazione del Responsabile Tecnico del Progetto Ororosa Monica Stazzonelli.